Lo sfincione palermitano

Lo sfincione palermitano fra i piatti tipici della cucina siciliana.

Avete mai assaggiato lo sfincione palermitano? E’ la classica pizza al forno dei palermitani con una lievitazione della pasta un po’ più morbida rispetta alla pizza classica.
Fa parte a tutti gli effetti della tradizione siciliana ed entra nel merito insieme a panelle, crocchette e arancine, a far parte di quello che viene definito cibo di strada.
Infatti è possibile incontrare fra le vie di Palermo e dintorni, il classico ape (lapino) che vende la pietanza per strada e a parer di molti, è più buono quello acquistato per strada, che segue la ricetta tradizione che non quello riprodotto altrove. Sarà vero? Nel dubbio e nonostante le dicerie, proviamo a riprodurre lo sfincione palermitano a casa.

Ecco la ricetta per lo sfincione palermitano, piatto tipico della Sicilia.
1 cipolla
1 lt di passata di pomodoro
Acciughe sott’olio
1 grossa fetta di caciocavallo

Pangrattato
Origano
olio

Ingredienti per una teglia di sfincione:
500 gr di farina
30 gr di lievito di birra
1 pizzico di zucchero
1 cucchiaio di sale
300 ml di acqua
25 gr di strutto

La prima fase riguarda l’impasto, aiutatevi anche con un mixer per cucina, nel mentre prendete una ciotola e mettete a riposare per 10 minuti il lievito con un pò di acqua tiepida e zucchero. Poi mettete nel mixer la farina con il lievito non appena si è sciolto, aggiungendo un pizzico di sale.

sfincione palermitano

Adesso accendete il mixer e aggiungete 300 ml di acqua tiepida, appena avete la vostra pasta pronta, iniziate a lavorarla con le mani.

Infarinate le mani e iniziate a rendere la pasta più liscia possibile.

Adesso è il momento dello strutto, che serve a rendere l’impasto più unto. Amalgamate il tutto, questa chicca dello strutto la conoscono in pochi ;)

Fatto questo coprite l’impasto per circa un’ora e lasciatelo riposare al buio.

Adesso stendete l’antipasto in una teglia con olio e lasciate lievitare per un’altra ora dentro il forno.

La pasta adesso è pronta ed è arrivato il momento del condimento. Per quello rimando all’ottimo sito di ricette siciliane con ricettario illustrato con foto. Il risultato sarà un ottimo sfincione da servire per le scampagnate e perché no, da provare anche per il 1° maggio.

 

1 Comment

  1. renekala7 scrive:

    wow che meraviglia la crtledaate di Palermo,l’ho vista tantissime volte ma non mi stanco mai di visitarla tutte le volte che posso,tipo quando vengono ospiti e li portiamo in giro,la prima tappa e8 Palermo e la crtledaate :) bella questa iniziativa,mi sarei divertita davvero se ero in sede ma stavo fuori per un’altra manifestazione( devi mio blog)il panino con la meusa poi,mi fa venire gie0 l’acquolina …………….ciao

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment.